L’enigma dello stagno nell’età del bronzo

L’origine dello stagno utilizzato nell’età del bronzo è stata a lungo uno dei più grandi enigmi della ricerca archeologica. Ora i ricercatori dell’Università di Heidelberg e del Curt Engelhorn Center for Archaeometry di Mannheim hanno risolto in parte il mistero. I ricercatori hanno esaminato lo stagno del secondo millennio a.C. trovato nei siti archeologici di…

Continua ...

Nuove prospettive per la ricerca sull’evoluzione umana da un dente di rinoceronte di 1,7 milioni di anni

I ricercatori hanno identificato una serie quasi completa di proteine, un proteoma, nello smalto dentale di un rinoceronte ormai estinto e le informazioni genetiche risultanti sono più vecchie di un milione di anni del DNA più antico sequenziato, quello di un cavallo di 700.000 anni. I risultati degli scienziati della Facoltà di scienze mediche dell’Università…

Continua ...

Usare il DNA per memorizzare informazioni

I ricercatori del Technion-Israel Institute of Technology di Haifa e del Centro interdisciplinare (IDC) di Herzliya hanno dimostrato un significativo miglioramento dell’efficienza del processo necessario per conservare le informazioni digitali nel DNA. In un articolo pubblicato sulla rivista Nature Biotechnology, il gruppo ha dimostrato la memorizzazione di informazioni con una densità superiore a 10 petabyte…

Continua ...

I Masai e le antiche impronte di Laetoli

Nel 1976 la paleoantropologa Mary Leakey e altri scienziati trovarono antiche impronte di ominidi in un sito a Laetoli, nel nord-est della Tanzania. Le impronte erano rimaste impresse nei depositi vulcanici del Pliocene, un’epoca che è durata da 5,33 milioni a 2,58 milioni di anni fa. Il team ha ipotizzato che le impronte appartenessero a…

Continua ...

Civiltà aliene potrebbero aver esplorato la galassia e già visitato la Terra ma non ci siamo incontrati

La Via Lattea potrebbe essere piena di civiltà aliene interstellari, secondo un nuovo studio. Semplicemente non lo sappiamo perché non ci hanno fatto visita da 10 milioni di anni. Lo studio, pubblicato su The Astronomical Journal, ipotizza che la vita extraterrestre intelligente potrebbe impiegare del tempo per esplorare la galassia, sfruttando il movimento dei sistemi…

Continua ...

Riuscirà l’Intelligenza Artificiale a decifrare le lingue perdute?

Dall’invenzione della scrittura diverse migliaia di anni fa, gli umani hanno creato una miriade di scritture che trasformano i suoni fonetici delle lingue parlate in qualcosa di visivo. La maggior parte di queste lingue scritte è già stata decifrata, dai geroglifici egiziani, alle iscrizioni Maya, all’antica scrittura cinese. Stele di RosettaBritish Museum Alcune volte, quando…

Continua ...