La “Grotta dell’Utero”, un antico tempio rituale, un progetto che contraddistinse tutta l’architettura della “luce”

Ci sono grotte come queste in molti posti nel mondo, sono grotte naturali modellate dalla neve che si scioglie e dall’acqua che scava le fessure. Gli antichi utilizzavano queste grotte naturali come templi rituali per il culto alla Dea Madre a causa della loro forma che richiama il luogo del concepimento. Ma ad un certo momento della storia, i…

Continua ...

Guerriero di Capestrano e Su Componidori

La Sartiglia, esibizione equestre dalle antiche origini Su Componidori è colui che durante la Sartiglia diventa per un giorno un semidio intoccabile, è molto più di un  cavaliere, è colui a cui viene affidato il potere di essere uomo e donna allo stesso tempo. In groppa al suo cavallo, contro vento e contro la sorte,…

Continua ...

Nuraghi, Dun, Broch, Tupa, un unicum planetario

Nuraghi, Dun, Broch, Tupa sono possenti costruzioni in pietra a secco che si sviluppano verticalmente, di forma tronco-conica, con un muro circolare che racchiude uno spazio interno e una scala interna elicoidale infra-muraria. Sardegna L’edificio caratteristico della Sardegna è chiamato nuraghe. Sono state fatte molte ipotesi sull’etimologia di questo nome, non ultima  che possa derivare…

Continua ...

Rane e Serpenti – Archetipi della creazione e della fertilità, li ritroviamo un po’ ovunque nel mondo antico e in uno strano disco precolombiano

In molte civiltà rane e serpenti sono legate ai concetti di creazione e nascita. Di seguito gli esempi che ci hanno colpito di più. A voi le conclusioni. Egitto Descrizione della Ogdoade con teste di serpente e rana. Rilievo dall’epoca romana presso il tempio di Hathor a Dendera Tra le numerose cosmogonie egizie che comprendevano…

Continua ...

Adattamenti evolutivi per sopravvivere al freddo

Uno studio di genomica apparso su Nature Ecology & Evolution ha attirato l’attenzione sul Chaenocephalus aceratus, un bizzarro pesce che nuota nelle gelide acque al largo delle coste dell’Antartide. Questi pesci hanno evoluto fenotipi adattati al freddo mentre l’Oceano Antartico si raffreddava a temperature sotto lo zero, sono  privi di globuli rossi e di pigmenti…

Continua ...

I Neanderthal  si rivelano un popolo di navigatori

Si pensava “che non ci fosse stata gente di mare fino alla prima età del bronzo”, rileva l’archeologo John Cherry dell’americana Brown University. “Ora – aggiunge – stiamo parlando di Neanderthal navigatori: è un bel cambiamento”. “Abbiamo sbagliato enormemente i calcoli. Se i nostri risultati sono corretti, i mari dell’epoca erano più navigati di quanto…

Continua ...