Il primo occhio protesico noto nella documentazione archeologica

Shahr-i Sokhta, che significa “La città bruciata”, è il nome dato a un insediamento urbano  dell’età del bronzo in quello che ora è il sud dell’Iran. Il sito è stato periodicamente scavato dalla sua riscoperta nel 1900 e nel 2014 è stato riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Fondato all’incirca nel 3200 a.C. e abbandonato intorno al 1800…

Continua ...

Il Pyramiden delle Isole Svalbard, il Monte Meru e il Monte Kailash in Tibet

Le Svalbard sono un arcipelago del mare Glaciale Artico, posizionate tra i 74 e gli 81° di latitudine nord, e tra i 10 e i 34° di longitudine est. Abitate fin dal 3000 a.C., ancora oggi rappresentano la parte più settentrionale della Norvegia e gli insediamenti umani più a nord del pianeta. Il nome Svalbard significa “costa fredda”. Il clima è mitigato da un ramo della Corrente del Golfo  che…

Continua ...

La caduta dell’Impero accadico causata da tempeste di polvere

Gli imperi possono cadere per diversi motivi – invasione, eccessiva espansione, corruzione, problemi economici, cambiamenti climatici, rivolte popolari – ma una nuova ricerca indica che l’Impero accadico potrebbe essere stato distrutto da una causa insolita: tempeste di polvere. I ritrovamenti di coralli fossili forniscono nuove prove che frequenti shamal invernali (venti caldi, aridi e polverosi…

Continua ...