I Sumeri provengono dall’India?

In base a quanto emerso dalla ricerca contemporanea, non risultano solo di grande interesse i contatti e gli scambi commerciali che intercorsero tra la Valle dell’Indo e la Mesopotamia ma anche le possibili origini dei Sumeri. Conosciamo molto, ma non ancora abbastanza, su questo popolo e recenti studi sembrano aver gettato una luce del tutto…

Continua ...

È stato scoperto un misterioso tunnel segreto sotto la Piramide della Luna in Messico

L’uso di tecnologie avanzate in ambito archeologico porta ad incredibili scoperte in vari luoghi antichi, come a Teotihuacan in Messico. Di recente, nell’antica città di Teotihuacán a nord-est di Città del Messico, gli archeologi hanno scoperto un tunnel segreto sotto la famosa Piramide della Luna. Nascosto per secoli, il tunnel sotterraneo, come sostengono gli archeologi,…

Continua ...

L’enigma dello stagno nell’età del bronzo

L’origine dello stagno utilizzato nell’età del bronzo è stata a lungo uno dei più grandi enigmi della ricerca archeologica. Ora i ricercatori dell’Università di Heidelberg e del Curt Engelhorn Center for Archaeometry di Mannheim hanno risolto in parte il mistero. I ricercatori hanno esaminato lo stagno del secondo millennio a.C. trovato nei siti archeologici di…

Continua ...

Nuove prospettive per la ricerca sull’evoluzione umana da un dente di rinoceronte di 1,7 milioni di anni

I ricercatori hanno identificato una serie quasi completa di proteine, un proteoma, nello smalto dentale di un rinoceronte ormai estinto e le informazioni genetiche risultanti sono più vecchie di un milione di anni del DNA più antico sequenziato, quello di un cavallo di 700.000 anni. I risultati degli scienziati della Facoltà di scienze mediche dell’Università…

Continua ...

Usare il DNA per memorizzare informazioni

I ricercatori del Technion-Israel Institute of Technology di Haifa e del Centro interdisciplinare (IDC) di Herzliya hanno dimostrato un significativo miglioramento dell’efficienza del processo necessario per conservare le informazioni digitali nel DNA. In un articolo pubblicato sulla rivista Nature Biotechnology, il gruppo ha dimostrato la memorizzazione di informazioni con una densità superiore a 10 petabyte…

Continua ...