La geometria di Atlantide secondo Platone (2/2)

In questa seconda parte ci occuperemo delle descrizioni geografiche utilizzate da Platone per descrivere ed individuare non soltanto l’isola Atlantide, ma come ora vedremo, buona parte delle terre costiere che circondano l’Oceano Atlantico settentrionale. Iniziamo allora da due semplici paragrafi contenuti nel Timeo: “Perché dicono le scritture come la vostra città distrusse un grande esercito,…

Continua ...

Ollumlengri Fjord, il fiordo “più lungo di tutti” – Da Atlantide all’Europa

Platone nei suoi dialoghi Timeo e Crizia, utilizzando la geografia e la geometria, ci offre una dettagliata descrizione della città di Atlantide, della sua fertile pianura e dell’intera isola, egli infatti non ha inventato nulla, anzi ha conservato fedelmente ciò che è stato tramandato, come, solo per fare un esempio, l’accenno al continente al di…

Continua ...

La “Grotta dell’Utero”, un antico tempio rituale, un progetto che contraddistinse tutta l’architettura della “luce”

Ci sono grotte come queste in molti posti nel mondo, sono grotte naturali modellate dalla neve che si scioglie e dall’acqua che scava le fessure. Gli antichi utilizzavano queste grotte naturali come templi rituali per il culto alla Dea Madre a causa della loro forma che richiama il luogo del concepimento. Ma ad un certo momento della storia, i…

Continua ...

Rane e Serpenti – Archetipi della creazione e della fertilità, li ritroviamo un po’ ovunque nel mondo antico e in uno strano disco precolombiano

In molte civiltà rane e serpenti sono legate ai concetti di creazione e nascita. Di seguito gli esempi che ci hanno colpito di più. A voi le conclusioni. Egitto Descrizione della Ogdoade con teste di serpente e rana. Rilievo dall’epoca romana presso il tempio di Hathor a Dendera Tra le numerose cosmogonie egizie che comprendevano…

Continua ...