Il primo occhio protesico noto nella documentazione archeologica

Shahr-i Sokhta, che significa “La città bruciata”, è il nome dato a un insediamento urbano  dell’età del bronzo in quello che ora è il sud dell’Iran. Il sito è stato periodicamente scavato dalla sua riscoperta nel 1900 e nel 2014 è stato riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Fondato all’incirca nel 3200 a.C. e abbandonato intorno al 1800…

Continua ...

Un modello geometrico nascosto – Un triangolo equilatero perfetto alla base delle strutture del “tempio più antico del mondo”

La costruzione ha richiesto un “architetto”, una figura capace di ideare e portare a compimento un progetto, una grande forza lavoro, ben organizzata, tre volte superiore  di quanto si pensasse in precedenza, insomma  un livello di organizzazione impensabile per società di cacciatori-raccoglitori. Appare evidente, anche allo sguardo di un osservatore profano, che la costruzione di…

Continua ...

Isole Lofoten: le Sirene, le Rupi Erranti, Scilla e Cariddi, il Maelstrom e l’isola di Trinachia

Poste sulla costa a nord della Norvegia, al di là del Circolo Polare Artico, nelle isole Lofoten possiamo identificare tutti i “pericoli” segnalati da Circe ad Ulisse. Qui il sole di mezzanotte risplende senza interruzione dalla fine di maggio fino a Luglio inoltrato. Un’infinità di isole con lisce pareti granitiche che precipitano in mare, migliaia di…

Continua ...

Nan Madol, la città megalitica del Pacifico

Entriamo in un luogo remoto e poco conosciuto, un’isola che nasconde una delle meraviglie ciclopiche meglio conservate dell’Oceania. La “Venezia del Pacifico” oppure “La città perduta”, forse non esiste una definizione migliore per definire questo gioiello archeologico. Nan Madol evoca un regno dimenticato, solenne, eterno e che induce alla contemplazione. I siti megalitici come Nan…

Continua ...

La Tomba di Kivik

Nell’estate del 1748 due contadini scoprirono una tomba in pietra vicino al villaggio di Kivik, in Svezia. Si dice che abbiano perquisito la tomba per tutta la notte nella speranza di trovare un tesoro. Sebbene nessuno sappia cosa possano aver trovato i due uomini, la leggenda locale riferisce che abbiano trovato qualcosa di importante. Veduta…

Continua ...